Hrosi

Hrosi

SCARICA PICO SQUEEZE BATTERIA

Posted on Author Meztigar Posted in Autisti


    Contents
  1. Dettagli: Eleaf Pico Squeeze 50W Corpo Batteria
  2. Pico squeeze meccanica?
  3. ELEAF Box Mod Pico Squeeze
  4. Squeeze non limitata?

Nome: lorenzo; Località: bergamo; Box/Mod: ijust 2 + pico squeeze + wismec rx2/ rileva quando la batteria è scarica? se non lo rileva come i. Ho intenzione di acquistare un pico squeeze ma ho letto che si tratta la Pico ti segnala e si spegne prima che la batteria sia scarica del tutto. La pico squeeze a mio parere è un ottima box però il fatto che sia Puoi fare una coil che a batteria scarica (V) rende ancora bene a 50W e. Nel circuito della Pico Squeeze troviamo comunque la protezione da corto circuito, da batteria scarica (più veloce lampeggia il led più è scarica la batteria), e da.

Nome: pico squeeze batteria
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. Android. iOS. Windows XP/7/10.
Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file: 26.28 Megabytes

Dettagli: Eleaf Pico Squeeze 50W Corpo Batteria Eleaf allarga la sua linea di sigarette elettroniche con qualcosa di davvero particolare: una squonker! Questa versione di iStick Pico infatti possiede l'alloggiamento per la boccetta, che viene schiacciata per spingere il liquido fin nel dripper in cima non incluso in questa versione solo batteria: guarda tra i prodotti compatibili e ricambi.

Il funzionamento è solo bypass non sono presenti schermi o regolazioni , e la potenza massima erogabile da questa sigaretta elettronica è di 50w in ogni caso bloccata dal circuito , quindi la potenza erogata dipende dalla coil realizzata e dalla carica della batteria. Nel circuito della Pico Squeeze troviamo comunque la protezione da corto circuito, da batteria scarica più veloce lampeggia il led più è scarica la batteria , e da resistenza troppo bassa.

La resistenza minima utilizzabile è 0.

E su questa box il risultato non è certo da meno. Vista la leggerezza della box al tatto e lo scarso peso quando la si prova per la prima volta lascia sempre basiti il risultato ottenuto. Nonostante il limite dei 50 watt il Goon restituisce un vapore denso corposo e carico di aroma, certo il tiro deve essere lungo e costante ma niente a cui non siamo abituati o non ci si possa abituare.

La Pico Squeeze fa egregiamente il suo dovere, il bottom feeder funziona estremamente bene e la box non perde una goccia. Tre o quattro svapate decise e un piccolo squeeze alla boccetta è tutto quello che dovrete fare per ricominciare a svapare. Già dopo poche svapate diventa un meccanismo semplice e intuitivo, quasi fosse la cosa che avete fatto da sempre.

A chi è destinata?

Sia che la scegliate come box per tutti i giorni o come muletto in caso di necessità farà il suo dovere senza battere ciglio e sopratutto senza farvi rimpiangere altro. Potete sia adoperarla come seconda box, da tenere sempre con voi o ancora meglio come prima esperienza di svapo da cloud.

Il prezzo contenuto infatti ne fa un ottima entry level, ideale per cominciare senza dover per forza limitarsi.

Detto questo passiamo al filo da utilizzare, e avendo pochi watt a disposizione abbiamo optato per un filo reattivo e veloce: Acciaio SSL da 0,51 per 8 spire su punta da 2,5 mm. Abbiamo aumentato il numero delle spire e diminuito il loro diametro per via delle dimensioni contenute del deck del Goon , più piccolo del fratellone da 24 mm.

Abbiamo ottenuto quindi un 0,16 ohm di resistenza prima del rodaggio e del cotone, e uno 0.

I pro e i contro di questa accoppiata da sogno I pro sono evidenti, e uno su tutti è il costo contenuto. Si parla di 30 euro circa per la sola box, e 50 per il Goon da 22 mm in acciaio.

Dettagli: Eleaf Pico Squeeze 50W Corpo Batteria

A questi dovete aggiungere una decina di euro per la batteria e meno di 5 per il pin BF del Goon. Quindi a conti fatti vi ritroverete una signora box con tutti i punti di forza di cui sopra, con la modica cifra di euro, chiavi in mano. È un prezzo di tutto rispetto sopratutto se pensate che il Goon è qualcosa che potete usare altrove data la sua capacità di abbinarsi praticamente a qualsiasi box.

Ma dopo aver tessuto le lodi in tutte le salse veniamo a evidenziare anche gli aspetti negativi.

Niente ricambi, niente cavo, praticamente uno scatolino di cartone sottile e un libretto di istruzioni scarno. Diciamo che una boccetta di ricambio e un cavetto micro usb si potevano anche prevedere, cosi come sono presenti nel kit che include anche il Coral.

E anche sui materiali potevano fare un pelo di più: il lamierino esterno è davvero sottile e rischia di piegarsi alla prima caduta.

Pico squeeze meccanica?

E si poteva anche prevedere di porre il limite a 75 w, il circuito lo permette. Insomma cose di piccolo conto e perdonabili visto il prezzo contenuto, chissà se non sia in progettazione una versione 2, che ripari a queste piccole pecche.

Box muletto o prima esperienza di cloud è un accoppiata da buon prezzo che sicuramente vale di più di quello che spenderete. Potete abbinarci qualsiasi Atom BF fino a 23 mm e vi scoprirete a volerla sempre con voi.

ELEAF Box Mod Pico Squeeze

Ideale compagnia di tutti i giorni è sicuro una box da pensare di avere nella vostra collezione. La cosa che possiamo fare a questo punto è sfruttare il problema come opportunità facendo fronte comune e penalizzando i produttori che non fanno di tutto poi il caso o il dolo ci sono in ogni situazione per avere la massima attenzione al prodotto che compriamo e paghiamo Lo si compra e se ne parla bene.

Onestamente la vedo come unica via per regolamentare in modo sensato il mercato Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk PdR , Per le batterie lo sapevo ma alla fine non costano un'esagerazione sono più tranquillo a liberarmene Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk kerz , PdR concordo con il discorso di non comprare se il prodotto è migliorabile tant'è che l'ho scritto qui Ma visto che ce l'hai già La sicurezza c'è.

Puoi cercare qualcuno che ti faccia i buchini Il rewrappare le batterie ancora buone è una scelta anche ecologica a mio vedere Evinrude , io non so cosa intendete con batterie difettose di fabbrica. Comunque dentro non c'è la polvere da sparo.

Se non erro è il contrario. La Squeeze è arrivata dopo Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk krusty , Infatti la dripbox è uscita molto prima, la eleaf la ha praticamente presa e messa nella pico Cosa che la Dripbox non ha In caso di sfiato della batteria è probabile che abbiano pensato al pin mobile come ad un sistema di sfiato, che completa lo sfogo dove c'è il magnete In caso di sfiato della batteria è possibile che eleaf abbia pensato al pin mobile come ad un sistema di sfogo in caso di sovrapressione?

Moebius destyny kerz Forse sarebbero sufficienti due fori nella plastica, anche senza smontare. Da foto di destyny PdR , kerz io penso che la Pico sia sicura, altrimenti sarebbe già volata fuori dalla finestra.

Squeeze non limitata?

L'ho comprata al volo in negozio perchè mi si era rotta la Therion e solo per usarla come muletto e la sua fine per quanto mi riguarda sarà il cassetto. Il tubo di plastica c'è ma se una batteria è sbucciata per quanto mi riguarda o si ripara o si butta. La Dropbox intendevo la 2, dovrebbe avere i fori sotto, ma la preferirei sopratutto perché è elettronica. Il punto comunque è un'altro, tanto di cappello a chi si è ingegnato e ha controllato pensando di fare i buchi per riparare una dimenticanza, ma vi sembra giusto?

Non esiste un modo che sia uno di mandare in corto una batteria nella pico squeeze. Se sbagliate la res sull'atom non si attiva. E non c'è modo di mandare la batteria in corto con la box nemmeno se provate a farlo apposta. EmA01 , PdR anche la pico squeeze è elettronica, solo che non è variwatt, ovvero non ci puoi regolare elettronicamente la potenza.

Funziona come una meccanica ma in realtà è un'elettronica.


Nuovi articoli: