Hrosi

Hrosi

SCARICA REFERTI ULSS 2 MARCA TREVIGIANA

Posted on Author Mozuru Posted in Giochi


    Ritiro Referti. Questo sito utilizza cookie per seguirti nei servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni. I referti possono essere ritirati dai diretti interessati, muniti di documento di riconoscimento, o da persona delegata, munita di delega e di copia del documento di. ULSS7 - Scarica il referto. Il portale unico dell'ULSS2 Marca Trevigiana Per accedere ai propri referti di laboratorio è sufficiente inserire il proprio codice. RITIRO ON-LINE DEI REFERTI. ATTENZIONE: secondo le linee 2. Clicca sul Tasto "Verifica disponibilità referto"; 3. Clicca su "Scarica il referto". Per gli esami Azienda ULSS n. 2 Marca trevigiana - Via S. Ambrogio di Fiera, n. 37 -

    Nome: referti ulss 2 marca trevigiana
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: MacOS. Android. iOS. Windows XP/7/10.
    Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
    Dimensione del file: 70.71 Megabytes

    Con questa pubblicazione l ULSS 2 Marca trevigiana sottoscrive un patto sulla qualità dei servizi offerti, illustrando la propria struttura e le attività che la caratterizzano, allo scopo di fornire le informazioni necessarie alle persone per un appropriato accesso ai servizi. Creare le condizioni per un corretto rapporto con i servizi sociosanitari significa facilitare il cittadino che di essi necessita, ma anche agevolare i meccanismi di verifica e crescita da parte dell Azienda.

    Questo si traduce in erogare servizi qualitativamente più elevati perché sono gli utenti che dispongono dello strumento per verificare e valutare l offerta delle prestazioni. Tale filosofia, in linea con quanto previsto dalle linee sia nazionali che regionali, ha fatto giungere questa Azienda alla quarta edizione della propria Carta dei Servizi; allo stesso tempo la presente Carta costituisce la prima edizione per l Azienda ULSS 2 Marca trevigiana, e presenta la novità di un offerta di servizi su scala provinciale con la fusione delle tre ULSS preesistenti.

    Una realtà chiamata ad erogare assistenza ad un territorio socialmente variegato, ricco di attività produttive e imprenditoriali, su cui vive quasi un milione di abitanti, legati da una forte identità con la propria terra, con la propria cultura e con il proprio sistema sanitario, nato e sviluppatosi su una grande sensibilità all attenzione, alla solidarietà ed al soccorso.

    La consapevolezza di quanto è diffusa questa sensibilità aumenta la responsabilità dell Azienda ULSS 2 Marca trevigiana.

    Gli impegni L Azienda si impegna a: Sorveglianza, prevenzione e controllo delle malattie infettive e parassitarie, inclusi i programmi vaccinali Tutela della collettività dai rischi sanitari negli ambienti di vita 1. Il Distretto assicura un integrazione armonica con gli ambiti istituzionali es. Comuni e altri soggetti quali organizzazioni di volontariato, cooperative e ONLUS che hanno un impatto sempre crescente nell erogazione dell assistenza in aree quali: anziani, disabili, salute mentale, dipendenze, area materno-infantile e, recentemente, migrazione e marginalità sociale.

    Dott.ssa Michela Lazzaro

    Il Distretto è, dunque, l articolazione dell Azienda ULSS deputata al perseguimento dell integrazione tra le diverse strutture sanitarie, socio-sanitarie e socio-assistenziali presenti sul territorio, in modo da assicurare una risposta coordinata e continua ai bisogni della popolazione. Sono il sistema di cure erogate vicino ai luoghi di vita delle persone, che si integra, quando necessario, con i Servizi Sociali dei Comuni. Le Cure Primarie sono il luogo dove i professionisti intervengono, con le loro diverse competenze, per garantire una presa in carico globale del cittadino.

    Si rivolgono alla popolazione di ogni fascia di età con bisogni socio-sanitari o di prevenzione. Se presenti nel Distretto di appartenenza, le Cure Primarie assicurano anche l erogazione delle prestazioni sanitarie dedicate alla medicina penitenziaria per adulti e minori. Si fanno carico dell aspetto complessivo della salute della persona ed indirizzano, quando opportuno, ai vari servizi e livelli di erogazione delle cure e dell assistenza per garantire le risposte più appropriate al bisogno di salute.

    Assicurano interventi atti a mantenere o migliorare le coperture in ambito vaccinale e degli screening di popolazione, per la diagnosi precoce delle malattie oncologiche. Le Cure Primarie si articolano in: 1. Assistenza erogata dai Medici di Medicina Generale 3.

    Assistenza erogata dai Pediatri di Libera Scelta 4. Ha lo scopo di mantenere nel proprio ambiente di vita le persone con problemi di non autosufficienza psicofisica, rimuovendo gli ostacoli e valorizzando le risorse della rete familiare e sociale, tramite interventi professionali adeguati ai bisogni, nel pieno rispetto delle volontà e degli stili di vita espressi dalla persona.

    Il Medico di Medicina Generale È il primo punto di riferimento del servizio sanitario pubblico per i problemi di salute della popolazione adulta con età maggiore di 14 anni. Il Medico di Medicina Generale MMG aiuta gli utenti a costruire percorsi di salute e di assistenza su misura, secondo i loro bisogni e preferenze.

    Orienta nell accesso alla rete locale dei servizi socio sanitari ospedalieri e territoriali. Per questi motivi il Medico di Medicina Generale viene scelto dall utente, per costruire un rapporto di fiducia e favorire la continuità delle cure nel tempo. Le prestazioni assistenziali erogate dai MMG sono: gestione delle patologie acute e croniche in accordo con il malato e secondo la miglior pratica.

    È preposto alla tutela dell infanzia, dell età evolutiva e dell adolescenza.

    Svolge funzioni di prevenzione e cura per l età pediatrica, da 0 a 14 anni di età. Collabora in forma attiva con l organizzazione distrettuale nella realizzazione di programmi e obiettivi finalizzati alla tutela della salute dell infanzia, della madre e della famiglia, secondo modalità e obiettivi dei progetti regionali Cure Primarie e Salute Infanzia.

    Le prestazioni assistenziali erogate dai PLS sono: gestione delle patologie acute e croniche secondo la miglior pratica e in accordo con il malato; valutazione dello sviluppo neurosensoriale, motorio, psichico e affettivo del bambino, in particolare con i bilanci di salute; interventi appropriati di promozione della salute; gestione dei malati nell ambito dell Assistenza Domiciliare Programmata ADP o Integrata ADI ; assistenza programmata nelle Residenze Protette e nelle Collettività; assistenza ambulatoriale programmata; assistenza domiciliare ai pazienti terminali.

    Quest ultima forma di assistenza assicura interventi domiciliari a pazienti che, per rilevanti e perduranti malattie, necessitano di cure mediche, ma non possono recarsi nello studio del medico.

    L assistenza viene garantita dopo valutazione, tramite UVMD distrettuale. Il servizio è assicurato gratuitamente ed è rivolto a tutta la popolazione di ogni fascia d età residente nella Regione Veneto. Le cure primarie rappresentano il sistema di cura erogato vicino ai luoghi di vita delle persone e si fanno carico dell aspetto globale della salute della persona.

    In particolare, vengono assicurate le prestazioni sanitarie non differibili, ossia i problemi che richiedono l intervento del medico e non possono essere rinviati alle ore 8. Guardia Pediatrica Il Servizio di Guardia Pediatrica anche denominato Ambulatorio Pediatrico del sabato , integra l attività del Pediatra di Libera Scelta nei sabati non festivi e nei prefestivi laddove attivato al fine di garantire un assistenza pediatrica nei giorni in cui non è disponibile il Pediatra di Libera Scelta.

    Il Servizio si rivolge alla popolazione da 0 a 14 anni.

    Elenco Titolari del trattamento dei dati

    È possibile rivolgersi al Medico della Guardia Pediatrica per le prestazioni sanitarie non differibili, per problemi non rinviabili alla successiva apertura del proprio medico di fiducia non per ripetizione di ricette, certificati, consigli alimentari.

    Fondamentale è il controllo del dolore e degli altri sintomi ed in generale dei problemi psicologici sociali. L obiettivo delle cure palliative è il raggiungimento della migliore qualità di vita possibile per i malati e le loro famiglie. A tal fine l Azienda ULSS 2 si avvale della collaborazione e delle esperienze dell associazionismo che si occupa del tema. Le équipe di cure domiciliari ADI e di cure palliative sono fortemente integrate per rispondere con continuità 7 giorni su 7 alle esigenze dei pazienti in carico.

    Servizio per l Età Evolutiva 2. Consultorio Familiare Modalità d accesso Tutte le prestazioni sono gratuite e sono garantite previo appuntamento, anche senza impegnativa del Medico di Medicina Generale. Servizio per l Età Evolutiva I genitori di bambini o ragazzi fino ai 17 anni che nutrono dubbi in merito a possibili difficoltà emotivo-affettive o di comportamento, linguaggio, apprendimento, motricità, socializzazione del figlio, o che, pur non avendo dubbi propri, hanno ricevuto il suggerimento di approfondire le ragioni delle difficoltà dagli insegnanti, dal pediatra o dal medico di famiglia, possono rivolgersi al Servizio per l Età Evolutiva dell Azienda ULSS 2 Marca trevigiana per richiedere una consulenza o una valutazione.

    Il Servizio territoriale offre alla popolazione compresa tra 0 e 17 anni attività di: diagnosi, cura e riabilitazione dei disturbi psicologici, relazionali, neurologici e neuropsichiatrici; consulenza ai genitori su problematiche legate allo sviluppo e interventi di sostegno alla genitorialità; integrazione scolastica e sociale di minori con disabilità ai sensi della L.

    Valutazione e diagnosi. I genitori o il tutore legale possono fare richiesta di intervento telefonando alle sedi territoriali del Servizio; a questa domanda seguono una consulenza o una valutazione. Al termine del percorso di valutazione verrà fatta una restituzione diagnostica ed un eventuale proposta terapeutica, se necessaria; ai genitori verrà consegnata anche una relazione scritta contenente: i risultati degli accertamenti eseguiti; la diagnosi; gli eventuali trattamenti ritenuti necessari.

    Presa in carico. Il Servizio mette a disposizione un équipe multi-professionale integrata costituita da neuropsichiatri infantili, fisiatri, foniatri, psicologi, educatori professionali, fisioterapisti, neuropsicomotricisti, logopedisti e assistenti sociali, con presenza degli specialisti variamente articolata presso le sedi dei Distretti sociosanitari.

    Consultorio Familiare È un servizio di assistenza, sostegno e consulenza al singolo, alla coppia e alla famiglia. Le prestazioni sono offerte a persone in età compresa tra i 14 e i 65 anni. Le finalità del Servizio sono: fornire l assistenza sanitaria, psicologica e sociale per la preparazione alla maternità ed alla paternità responsabili, sia biologica che adottiva; assicurare l assistenza psicologica e sociale per i problemi della coppia e della famiglia; intervenire, in collaborazione con gli organi giudiziari, nelle situazioni di protezione dei minori in linea con quanto previsto dalla carta dei diritti del bambino dell ONU.

    Il Servizio mette a disposizione un équipe multi-professionale integrata costituita da ginecologi, ostetriche, infermieri, psicologi, educatori, assistenti sociali, con presenza degli specialisti variamente articolata presso le sedi dei Distretti sociosanitari.

    Gravidanza assistenza ostetrico ginecologica: viene fornita per tutta la durata della gravidanza e nel dopo parto; è opportuno che la donna si rivolga al Consultorio Familiare per fissare il primo appuntamento preferibilmente entro la 13 a settimana di gestazione; corsi di accompagnamento alla nascita: a supporto della maternità e paternità responsabile vengono tenuti in tutte le sedi dei consultori cicli di incontri ai quali intervengono diversi specialisti: ostetrica, pediatra, psicologo, ginecologo; sostegno all allattamento; sia individualmente con il supporto dell ostetrica consultoriale sia, in alcune sedi, in piccoli gruppi di neomamme.

    Viene prescritta solo alla diretta interessata e deve essere assunta entro 72 ore dal rapporto a rischio.

    Altre consulenze e visite ginecologiche: finalizzate a garantire il benessere psicofisico e sessuale della donna nelle diverse fasi di vita e dedicate ai seguenti settori: contraccezione; consulenze preconcezionali; infertilità; problematiche sessuali; problematiche legate alla menopausa.

    Consultorio giovani: in tutte le sedi gli adolescenti e i giovani possono ricevere consulenze psicologiche e ginecologiche per problematiche relative alla vita di relazione e alla sessualità. Adozione: informazione, sensibilizzazione, valutazione e sostegno pre e post adottivo per le adozioni nazionali e internazionali.

    Affidamento familiare: informazioni, corsi di sensibilizzazione e preparazione all affidamento familiare, sostegno alle famiglie affidatarie. Disabilità L Unità Operativa Disabilità risponde ai bisogni della persona con disabilità, promuovendo risposte globali ed unitarie finalizzate al suo benessere.

    L obiettivo generale è quello di garantire la migliore qualità di vita possibile alla persona con disabilità, predisponendo tutte le iniziative adatte a mantenerla, nel rispetto del principio di libera scelta e di autodeterminazione, all interno del proprio contesto sociale ed ambientale.

    L unità operativa: svolge attività di programmazione, gestione e coordinamento degli interventi rivolti a persone con disabilità in ogni ambiente di vita ed in riferimento ai servizi residenziali, semiresidenziali e domiciliari; garantisce lo sviluppo di progetti personalizzati che riconoscano bisogni e potenzialità delle persone prese in carico, definendo a partire da questi, obiettivi specifici nel massimo rispetto della persona, della sua realtà familiare e del contesto socio-culturale di appartenenza; opera in tutto il territorio dell Azienda ULSS2 Marca trevigiana, in maniera integrata con le altre istituzioni, i soggetti del privato sociale, le associazioni, i servizi sociali dei Comuni e gli altri servizi socio-sanitari.

    Le aree di attività condotte dall unità operativa sono: assicura le Unità Valutative Multidimensionali Distrettuali per la risposta ai bisogni assistenziali delle persone con disabilità, con valutazioni effettuate in ambiente ospedaliero e territoriale; gestisce le modalità di accesso ai servizi erogati dalle strutture per persone con disabilità; gestisce le modalità di accesso alle Impegnative di Cura Domiciliare tipo P ed F; collabora con il servizio di amministratore di sostegno.

    Si rivolge a persone con disabilità intellettive, sensoriali e motorie. Tali servizi costituiscono il punto d accesso per tutti gli altri servizi ed interventi in quest area. Servizi e interventi di supporto alla domiciliarità Centri Diurni: strutture educativo-assistenziali distribuite nel territorio, che offrono un insieme articolato di attività educative, di mantenimento di abilità, di cura e di assistenza al fine di favorire una adeguata vita di relazione e di benessere soggettivo.

    La pronta accoglienza si ha in caso di gravi ed improvvise evenienze relative alla famiglia della persona disabile. L accoglienza programmata ha come obiettivi il sollievo alla famiglia dal carico assistenziale e l opportunità per la persona disabile di sperimentare periodi di vita autonoma dalla famiglia.

    Progetti domiciliari di aiuto e di autonomia personale per persone con disabilità grave e gravissima Impegnative di Cura Domiciliare ICDp , programmi Vita Indipendente per persone con gravi disabilità fisicomotorie Impegnative di Cura Domiciliare ICDf.

    Per contenere le presenze l'Usl continuerà a puntare su prenotazioni e ritiro referti tramite Cup telefonino e canale online. Verranno potenziate le agende di radiologia diagnostica che in tempi pre-Covid viaggiavano al ritmo di oltre 42mila sedute mensili, massima attenzione alla sanificazione dei macchinari adoperati quali tac ed ecografi nonché agli spogliatoi. Non sarà facile aumentare la capacità di "filtraggio" del rischio provando a recuperare il surplus di prestazioni con gli ospedali sempre pronti per una rapida riconversione in caso di ripresa dei contagi.

    Cruciale sarà il ruolo dei medici di famiglia nella valutazione delle impegnative inevase. Ricette dematerializzate, screening "da remoto" e una linea dedicata ai medici di famiglia è la strategia messa in atto dalla Dermatologia del Ca' Foncello per gestire a distanza i pazienti non gravi.

    Quali sono le conseguenze della revoca del solo consenso alla consultazione? Revocando il solo consenso alla consultazione, il Suo FSEr continua a essere alimentato e accessibile solamente da Lei e da coloro che hanno prodotto i singoli dati e i documenti sanitari e socio-sanitari che La riguardano.

    Quali sono i dati che possono essere trattati tramite FSEr?

    Potrebbe interessarti

    Le funzionalità del FSEr sono implementate gradualmente e, pertanto, la disponibilità di dati e documenti è progressiva. Il profilo sanitario sintetico o patient summary è il documento informatico sanitario che riassume la Sua storia clinica e la Sua situazione corrente conosciuta. Lo scopo del profilo sanitario sintetico è quello di favorire la cura, permettendo, in situazioni di emergenza come, ad esempio, un accesso al pronto soccorso , un rapido inquadramento della situazione clinica.

    Il profilo sanitario sintetico rientra tra i documenti che saranno gradualmente resi disponibili nel FSEr. Cosa sono le notifiche? Tali notifiche non contengono riferimenti a categorie particolari di dati personali.

    Quali soggetti possono alimentare i dati sanitari nel FSEr?

    Lei, tuttavia, ha la facoltà di rilasciare un consenso ulteriore e, cioè, quello alla consultazione del Suo FSEr. Cosa accade se accede alla struttura sanitaria in emergenza? Accedendo alla struttura sanitaria in condizioni di emergenza, Lei risulterà preso in cura da tale struttura. Diverso è il caso in cui risulti necessario, per motivi di emergenza sanitaria o di igiene pubblica, accedere al FSEr di un assistito che non si trovi in cura presso la struttura sanitaria in quel momento.


    Nuovi articoli: