Hrosi

Hrosi

SCARICA ONE CLICK UNBRICK

Posted on Author Ketilar Posted in Sistema


    Procedimento: Copiate dove più vi è comodo il file hrosi.info; Avviatelo; Premete su Unsoft Brick; Fine. Download: OneClik Unbrick. Link. One-Click-UnBrick per cellulare smartphone Android Samsung Galaxy. Avete Brikkato il vostro cellulare smartphone Samsung Galaxy? Ma che cosa vuole dire. Rimediare con One-Click Unbrick. Tra queste soluzioni da pochi giorni è presente anche il tool One-Click UnBrick, Lo potete scaricare da. [RELEASE] One-Click UnBrick updated 10july11 - xda-developers. Basterà collegare il telefono al pc e cliccare su unsoft brick download.

    Nome: one click unbrick
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: MacOS. Android. iOS. Windows XP/7/10.
    Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
    Dimensione del file: 49.37 MB

    Partendo dal tread di sukanta. Se siete in questa condizione e temete di avere un fermacarte da Euro, seguendo questa guida potreste recuperare il vostro OPO. Per fare questo nella maniera più semplice, riavviare Windows premendo F8 come se voleste avviarlo in modalità provvisoria Se nel computer è installato un solo sistema operativo, tenere premuto F8 al riavvio del computer.

    È necessario premere F8 prima che venga visualizzato il logo Windows. Nella schermata "Opzioni di avvio avanzate" spostarsi con i tasti freccia fino alla voce "Disabilita imposizione firma driver" e premere invio. Ricordate che se riavviate il computer, verrà ripristinata "Imposizione firma driver" per cui non riavviate il pc o, se proprio dovete, ripetere la procedura appena descritta.

    Ora procediamo ad installare i drivers per il dispositivo. Partirà l'installazione dei drivers. Una volta conclusa l'installazione dei drivers, rechiamoci nella cartella in cui abbiamo scompattato il file "Color. Quando si aprirà l'applicazione, vedremo nella finestra in basso varie righe numerate tutte identiche fatta eccezione per una che comincerà con "Com Questa sarà la porta "Com" su cui è stato rilevato il nostro dispositivo.

    NOI RACCOMANDIAMO

    Attendiamo che tutto il software sia installato fino a quando la riga relativa al nostro dispositivo non abbia tutti i caratteri colorati in verde. Abbiamo finito. Ha risolto premendo il tasto "stop", staccando il telefono dal cavetto e ricollegandolo dopo secondi.

    A quel punto la procedura è andata a buon fine. A questo punto stacchiamo il telefono e premiamo il tasto di accensione per circa 10 secondi.

    Il telefono si riavvierà mostrando il logo "OnePlus" di colore rosso. Attendiamo che venga completato il boot il primo avvio è un po' lungo" e tiriamo finalmente un sospiro di sollievo. Lo step finale consiste nel collegare lo smartphone al PC, lanciare il programma root.

    In primis, occorre scaricare le utility fastboot. Le puoi trovare facendo una semplice ricerca online.

    Hai letto questo?FREEPOPS 0.2.9 SCARICA

    Successivamente, si deve attivare il debug USB su Android seguendo la medesima procedura illustrata in precedenza per il Nexus 5 e bisogna avviare il Moto G in modalità fastboot premendo contemporaneamente i tasti Power e Volume -. Se il device non viene riconosciuto da Windows, bisogna installarne i driver tramite il programma Motorola Device Manager.

    Una volta sbloccato il bootloader, tocca effettuare il root vero e proprio del telefono.

    Per altri device più recenti, invece, consulta il forum XDA Developers che è sempre molto aggiornato e include tutorial dedicati a smartphone di tutte le marche. Autore Salvatore Aranzulla Salvatore Aranzulla è il blogger e divulgatore informatico più letto in Italia.

    Noto per aver scoperto delle vulnerabilità nei siti di Google e Microsoft.


    Nuovi articoli: