Hrosi

Hrosi

SCARICARE FULMINE VOLT

Posted on Author Dirisar Posted in Software


    Per fulmine, invece, si intende una scarica elettrica di dimensioni importanti che avviene tra due corpi, solitamente tra la nube e il terreno (ma non. In meteorologia il fulmine (detto anche saetta o folgore) è un fenomeno atmosferico legato L'attività luminosa connessa alla scarica di un fulmine è detta lampo, mentre l'espansione del canale ionizzato in il potenziale di rottura dielettrica dell'aria è di V/mm, un fulmine lungo m sarà generato da una differenza. Il fulmine è una scarica elettrica che si verifica, nell'atmosfera, Per farvi un'idea, tenete conto che corrente elettrica di casa è di Volt! Il paragone può essere quello di un piccolissimo fulmine che scarica a terra migliaia di volt con una corrente infinitesimale. Al contrario, i fulmini di un temporale.

    Nome: fulmine volt
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: Android. iOS. MacOS. Windows XP/7/10.
    Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
    Dimensione del file: 61.63 Megabytes

    Un fulmine che parte da un temporale e si scarica a terra trasporta milioni di volt di elettricità, più di quanta tutte le centrali elettriche degli Stati Uniti messe insieme, potrebbero produrre in quel breve istante.

    Il fenomeno si manifesta con un effetto luminoso, lampo, ed uno sonoro tuono che non vengono percepiti simultaneamente dall'osservatore a causa delle diverse velocità di propagazione della luce Il lampo viene visto pertanto quasi istantaneamente, mentre il tuono viene udito dopo un intervallo di tempo tanto più grande quanto più è distante il fulmine.

    Normalmente un fulmine è composto da un ramo principale e da molti rami secondari, con il caratteristico aspetto a zig-zag, determinato dalla ricerca del percorso di minor resistenza elettrica. Esistono fulmini nube-nube e fulmini nube-terra.

    Positivo ascendente, la scarica pilota ha carica positiva e parte dal basso. La velocità è variabile e dipende sia dalle condizioni di umidità che dalla differenza di potenziale della scarica, ma si muove tra i Interferenze elettromagnetiche[ modifica modifica wikitesto ] Il fulmine genera un forte impulso elettromagnetico che provoca interferenze nella ricezione di segnali radio specialmente con modulazione in ampiezza , fino a frequenze di diversi MHz.

    Osservazioni compiute, a partire dagli anni novanta, mediante l'uso di telescopi spaziali come, ad esempio Compton Gamma Ray Observatory , lanciato nel , hanno rivelato l'inaspettata emissione di radiazione elettromagnetica a più alta energia, fin nello spettro dei raggi gamma : i cosiddetti Terrestrial Gamma Ray Flash TGFs.

    Queste osservazioni hanno rivelato l'esistenza di un fenomeno inatteso e piuttosto inspiegabile, che pone serie sfide alla teoria dei fulmini, specialmente quando si sono scoperti i segni evidenti della produzione di antimateria nei fulmini [3]. Cause e formazione[ modifica modifica wikitesto ] La scarica di un fulmine è un tipico fenomeno elettrostatico molto simile a livello fisico e logico a quello di una scarica elettrica che avviene tra due piastre di un condensatore piano quando la differenza di potenziale tra di esse supera la cosiddetta rigidità dielettrica del mezzo fisico frapposto, in questo caso l'aria atmosferica modello a condensatore.

    A livello microscopico la scarica sarebbe generata dalle particelle cariche negativamente presenti sulla superficie esterna della nube, che vengono attratte dalle particelle positive presenti nel suolo. Si genera quindi una differenza di potenziale.

    Se tra i due corpi è presente materiale isolante, le cariche, pur attraendosi, non possono incontrarsi. Ma ogni materiale isolante possiede un limite. Se le cariche aumentano, aumenta anche il loro effetto, ovvero la differenza di potenziale tra i due corpi, ed esse finiscono col perforare l'isolante.

    Questo meccanismo si verifica, durante i temporali, tra nuvole normalmente nembi o cumuli distanti tra i e i metri dal suolo e terra, con l'aria come materiale isolante interposto.

    Se la differenza di potenziale tra nuvola e terra supera un valore compreso tra gli 80 milioni e il miliardo di volt, l'aria viene perforata dalle cariche elettriche e si ha il fulmine, con una corrente che ha un valore medio di ampere e un valore limite pari a ampere. Un fulmine potrebbe alimentare una lampada da Watt per tre mesi. La perforazione non è istantanea.

    Dalla nuvola parte una scarica iniziale detta "scarica pilota" o "scarica leader" non visibile, che procede a scatti con una velocità di chilometri al secondo. Dalla terra parte una scarica di segno opposto, detta di richiamo.

    Al momento dell'incontro tra le due scariche si ha il fulmine, una scarica finale chiamata scarica di ritorno. Il calore espande l'aria ed è questa espansione che provoca il tipico rumore del fulmine, ovvero il tuono.

    Poichè il suono si propaga a metri al secondo, mentre la luce a chilometri al secondo, si ha una differenza tra la visione del fulmine lampo e la percezione del tuono, che è tanto più rilevante, quanto più lontano si è avuta la scarica elettrica. Per calcolare la distanza in metri tra noi e il fulmine, basta moltiplicare per i secondi che passano tra il lampo e il tuono. Tra tutti i possibili percorsi, il fulmine probabilmente seguirà quello più breve o comunque quello che offre un minore impedimento al passaggio della scarica elettrica.

    Il fulmine ha la potenza di una centrale elettrica

    Sulla Terra si hanno 16 milioni di temporali all'anno ovvero circa 44 mila al giorno, con la caduta di fulmini al secondo. Mediamente, in Italia, il numero di fulmini per chilometro quadrato in un anno Nt risulta pari a due. Ma non tutte le zone sono interessata allo stesso modo dal fenomeno. La distribuzione di corrente per fulmini negativi è nota da numerosi esperimenti, e il valor medio di corrente è di 30 kA, con un intervallo che va dai 2 kA ai kA.

    Il tempo di salita della corrente per il primo colpo di ritorno è di qualche microsecondo, mentre è meno di un microsecondo per i colpi successivi. In generale i colpi positivi presentano tempi più lunghi. In genere la parte superiore di una nuvola ha carica positiva e quella inferiore negativa.

    Tipi di fulmini Si possono fare diverse classificazioni a secondo di come avviene la scarica elettrica oppure a secondo del loro aspetto.

    Menu di navigazione

    Nel primo caso si hanno: - Scariche tra nube e terra, sono i veri e propri fulmini e sono i più pericolosi perché possono ovviamente colpire l'uomo e causare i maggiori danni. Non sono i più comuni ed il loro meccanismo è stato visto in precedenza.

    Sono il tipo più comune - Scariche aeree, si producono fra due diverse nubi A seconda del loro aspetto e delle loro caratteristiche, i meteorologi distinguono diversi tipi di fulmini, quelli più noti sono i seguenti. Fulmini a razzo : sono una varietà di fulmine a linea in cui la scarica procedono tanto lentamente da creare l'impressione di un razzo che voli nel cielo molto raro ; Fulmini Globulari : sono i più misteriosi essendo stati osservati sporadicamente ed essendo ancora sconosciute le cause fisiche.

    I fulmini in fisica: spiegazione

    Essi si presentano come delle sfere luminose di vario diametro da 2 cm ai 10 m e colorate di rosso, arancione, giallo, bianco, e altri colori ancora. Possono essere statici o in rapido movimento a zig-zag, riuscendo persino a passare attraverso pareti, porte, finestre chiuse senza danneggiarle.

    Possono verificarsi dentro una nube o dietro nubi più vicine, rendendole visibili anche a grandissima distanza. Quando il tuono non è più udibile oltre i 15 Km si parla di lampi di calore. Fuochi di S. Elmo: sono scariche elettriche più o meno continue, di piccola o moderata intensità.


    Nuovi articoli: